AVVOLGIMENTO DEI FUSELLI

I fuselli si possono chiamare in vari modi: piombini, ossi, tummarielli, mazzarielli, caviggia, fuzet, cannitt, fusella e molti altri, dipende dal luogo dove vengono usati.

 I fuselli sono piccolo strumenti di legno di varie forme e misure, possono essere anche in osso, avorio e oggi si trovano anche in plastica. I fuselli possono essere ad una o a due teste, lo spazio tra le due teste serve per fermare il cappio che tiene fermo il filo e sono molto utili se si usano filati molto scivolosi tipo la seta.

I fuselli devono essere ben levigati, per far scorrere il filo velocemente senza rovinarlo o spezzarlo.

I fuselli si usano sempre in coppia.

Avvolgere i fuselli dal fondo verso l'alto, girandoli da destra verso sinistra, avvolgere tutto il filo su un fusello e passare poi la metą sull'altro.Assicurare il filo con un cappio, tirare e stringere.IL cappio permetterą di svolgere il filo a poco a poco, quando necessario o di riavvolgere l'eccesso senza sciogliere il nodo.

NODO DEL TESSITORE

Il nodo del tessitore si usa quando bisogna congiungere due fili.

Sulla mano sinistra tra pollice e indice s'incrociano i due fili, sistemare quello di destra sotto il sinistro. Girare il filo destro sopra il pollice e passarlo in mezzo ai due fili, tirandolo bene verso il basso. Sollevare l'asola formatasi sopra il pollice e sopra la cima del filo che ora si trova a destra (cima del filo del fusello sinistro), tenendo il tutto ben fermo tra le due dita tirare il filo di destra fino a fermare il nodo.

Il nodo del tessitore si usa anche in caso di rottura del filo, durante la lavorazione; se il filo rotto č abbastanza lungo (10 cm) usate il metodo spiegato prima, altrimenti con il filo del fusello da congiungere, forma un cappio stringendo tra il pollice e l'indice della mano sinistra la cima del filo, lasciando uscire dalle dita almeno 2cm. di filo, girare il filo sopra il pollice passarlo dietro la cima del filo, sollevare l'asola formata, portarla verso l'indice, tenendo ben strette le dita, prendere il filo che si trova tra le dita e il fusello e farlo uscire dall'interno dell'asola formando un cappio che chiuderete tirando la cima del filo stesso. Infilate questo cappio attorno al filo rotto, anche 2-3 mm. sono sufficienti, tirare i due fili al lato del cappio fino quando sentirete un "clok". Il nodo č giusto!

 

Copyright ©  2014


Home - E-Mail